Vista della finestra

«Mamma, come nascono i Bretzeli?»

La fabbrica Kambly di Trubschachen è una delle maggiori attrazioni dell’Emmental. Sapete come i suoi biscotti arrivano sugli scaffali dei negozi? Ce lo spiega Séraphine (8), che insieme a sua madre Petra e a suo fratello Maurice ha visitato la fabbrica e il mulino Haldemann.

«I Bretzeli sono i miei biscotti preferiti. Qualche volta aiuto la mia mamma a prepararli. Per l’impasto servono burro, zucchero, farina e uova. La mamma mi ha raccontato che la ricetta originale dei Bretzeli Kambly è la stessa da 100 anni e che è stata tramandata dalla nonna del fondatore. Ma perché la fabbrica è così enorme? La mamma mi ha spiegato che le quattro grandi colonne si chiamo silo e che lì vengono conservati lo zucchero e la farina. Dall’altra parte ce ne sono altre due, che però sono di metallo: lì dentro scorre cioccolato liquido. Mmmhhhmmm, che buono! La fabbrica è così lunga perché i biscotti vengono prodotti su una linea: Sul lato che dà sulla stazione viene preparato l’impasto, poi i biscotti finiscono su delle teglie lunghissime e passano per il forno. Alla fine, una macchina li impacchetta nelle scatole che poi vengono vendute nei negozi. Durante la produzione tutto deve essere pulitissimo – chi lavora nella fabbrica dovrà sicuramente lavarsi le mani più di me.

Nell’ingresso del negozio c’è una vetrinetta con i vecchi stampi dei Bretzeli e delle belle stoviglie antiche. In fondo, invece, ho scoperto come si facevano una volta i biscotti. L’ho visto su un palco e in alcuni video: i cassetti si muovono, il mestolo mescola da solo l’impasto in un recipiente e le fiamme nel forno sono rosse e arancioni! La voce del video ha detto che la fabbrica è stata costruita più di 100 anni fa. La fabbrica ha avuto tre generazioni di proprietari, tutti di nome Oscar Kambly . Adesso però tocca a una donna: Dania Kambly diventerà infatti capo della fabbrica insieme a suo marito.

Che bellezza! Qui posso assaggiar tutti i biscotti che voglio – anche i salatini a forma di pesce. E voglio provare anche quelli con il cioccolato bianco! I pasticcini hanno delle confezioni fantasiose; ad esempio, ce n’è una in latta a forma di treno Kambly di BLS. Poi ho scoperto una bicicletta che produce energia per proiettare un video sulla parete – basta solo pedalare. Nel filmato si vede che gli ingredienti dei Bretzeli provengono dalla zona. Le uova e il burro, ad esempio, sono di contadini che lavorano vicino alla fabbrica. Persino lo zucchero è svizzero. E il frumento per la farina viene addirittura macinato nel mulino Haldemann, che si trova qui in paese. Andiamo a visitarlo!

Dal chicco alla farina

Un uomo dai capelli bianchi e dagli occhi blu ci apre la porta. Lo spazio alle sue spalle è occupato da quattro macchine rosso scuro. Troviamo ovunque delle finestrelle attraverso cui guardare al loro interno: lì vediamo dei chicchi di frumento che mano a mano si trasformano in finissima farina bianca. Saliamo una scala di legno e arriviamo ai piani superiori, dove troviamo delle macchine con tanti setacci di dimensioni diverse. Qui la farina viene controllata: se è ancora troppo grossa viene macinata un’altra volta. Se invece è fine al punto giusto, viene riversata in enormi sacchi di carta oppure in una grande cisterna. Poi viene trasportata dall’altra parte della strada con un trattore e soffiata in uno dei sili di Kambly. È un bel vantaggio che il mulino e la fabbrica siano così vicini. E la famiglia Haldemann e Kambly sono amici da molto tempo; insieme garantiscono la qualità dei Bretzeli da tanti anni. E anche degli altri biscotti. Ne ho scelti un bel po’ e non vedo l’ora di provarli durante il viaggio di ritorno.»

La preparazione

L’impastatura

La farina e lo zucchero vengono trasportati dai sili all’impastatrice; il burro e il sale, invece, vengono aggiunti a mano. La grande frusta automatica amalgama gli ingredienti fino a ottenerne un impasto omogeneo.

La cottura al forno

Una volta cotti e pressati con il tradizionale stampo, i Bretzeli passano per il controllo della qualità: lì dei collaboratori stabiliscono se i biscotti siano tutti dorati al punto giusto.

Il raffreddamento

Ora i Bretzeli vengono sbalzati fuori dalla teglia di cottura e finiscono nell’impacchettatrice.

L’impilaggio

I biscotti vengono assortiti e impilati grazie a delle guide di metallo. Così in ogni confezione finiscono esattamente 4 file da 7 Bretzeli l’una.

 

Testo: Mia Hofmann
Immagini: Anita Vozza

Mehr zum Thema
In viaggio con il treno
Der RegioExpress Kambly Zug schlängelt sich weit unten durch die schöne Sommerlandschaft.
Treno Kambly

Il treno Kambly vi porta direttamente al tour Universo Kambly.

Di più
Offerte risparmio
Universo Kambly – Escursioni in treno

Tuffatevi nel mondo di Kambly e scoprite la tradizione della pasticceria svizzera nell’Emmental. ► Organizzate subito le vostre escursioni 2021.

approfitta
Gastronomia
Kambly Backevent top
Laboratorio di pasticceria Kambly
Vivi l’esperienza
Weitere «gazette»-Artikel
Scendere a ...
Aussteigen-Spiez-Kirche
La lancia nel lago

Spiez è nota più o meno a tutti. Eppure sono in pochi a conoscerla. Decidiamo quindi di esplorare questa città in miniatura con tutti i suoi gioielli.

Scoprire
Primo piano
Burgunder

Quando la vita è l’unico motore

leggere
Viaggi
Reisen-Reisezentrum-Koeniz-Eingang
Köniz, l’ombelico del mondo

Cosa lega Berna, il Lötschberg e il sud-est asiatico?

leggere
Inside
Inside-Europaplatz-4
Europaplatz

Una stazione sotto i ferri

leggere
Inside
La mobilità è di tutti
leggere
Unterwegs mit ...
Unterwegs-Baenz-Friedli-Einsteigen1
Bänz Friedli
Video
Rivista clienti
 St.-Ursen-Kathedrale
Rivista clienti «gazette»

Leggete online o abbonatevi alla rivista per i clienti della BLS «gazette», che ricevete 4 volte all'anno direttamente a casa vostra.

Leggere
Rivista clienti «gazette»
Abbonarsi alla rivista per i clienti

Consegniamo la Sua lettura direttamente a casa Sua.

Di più
Newsletter
PDF herunterladen
0 di 0 Documenti multimediali