Colonna di Bänz Friedli

Il sole, prima o poi

Sei da solo. Completamente solo. Hai i brividi. Fuori, sul piazzale della stazione cumuli di neve. Così deve sentirsi chi, di notte, se ne sta davanti a un distributore automatico Selecta. Perché di sicuro è inverno, è decisamente troppo tardi e fa troppo freddo. Ma possono esserci anche temperature da inizio estate, quando all’improvviso stando lì, fermo, davanti al distributore Selecta, avverti la sferzata gelida della bise. Ti senti escluso. Tutti i locali del posto hanno già capovolto le sedie sui tavoli e i bar sulla strada hanno ormai chiuso. Nessuno ha più voglia di servirti, nessuno ti accoglie quando entri. Nemmeno ti salutano quando esci. E allora te ne stai qui alla stazione, davanti a questo distributore automatico. Non sei ancora partito ma non sei neanche più qua, a Neuenegg, Kirchberg, Steffisburg, Dübendorf, Cham, Emmenbrücke. Stanco. Affamato. Completamente solo. Solo a Olten, Visp, San Gallo.

Quando vedo questo distributore automatico, mi viene in mente la canzone dei Dachs, «Selecta Automat». I due ragazzi della Svizzera orientale lo usano per raccontare uno spaccato del mondo contemporaneo, denso e struggente. E, come se questa macchinetta non fosse già di per sé l’emblema della solitudine, il cantante affina ulteriormente questo senso di abbandono davanti alle dolci tentazioni dietro il vetro del distributore, nel racconto di un appuntamento, evidentemente andato male, nato da un veloce movimento delle dita nell’app di incontri Tinder: «Haribo macht Chinder froh, Tinder isch en Striichelzoo …» («Haribo fa felici i bambini, Tinder lo zoo delle coccole») – quanta verità! Nel più bel tedesco di San Gallo... (oh sì, cari Bernesi, uno può – anzi deve – cantare in dialetti diversi da quello che voi considerate il più bello al mondo).

Dietro il vetro, accendini da 5 franchi e preservativi da 6 franchi. Il nome Selecta suggerisce che si possa scegliere. In realtà ci sono sempre le solite patatine, sempre allo stesso prezzo, anche se hai la netta impressione che il pacchetto diventi sempre più piccolo, anno dopo anno. E poi tanto fanno male, le patatine, e non sono di certo quello che volevi. Ma forse ti aiutano a placare un po’ la fame... Figuriamoci. Le patatine fanno venire ancora più fame! E poi ci sono dolciumi appiccicosi, ci sono i Kägifret, e manca ovviamente il cioccolato che volevi tu... Ma tanto il cioccolato serve solo a compensare la voglia di un abbraccio. Esiste una cosa più triste di un distributore automatico Selecta dopo mezzanotte?
E quando finalmente ti decidi, perché è tardi e sta arrivando il treno, il prodotto scelto è spinto dalla spirale verso lo sportello, cade in avanti, ma ecco che, invece di finire nel vano di prelievo da cui potresti prenderlo, si incastra tra i ripiani e il vetro. E allora dai qualche pugno, scuoti la macchinetta, ma invano. Non c’è solitudine più grande che la notte davanti un distributore Selecta. Così pensavo. Poi, l’altra notte, era tardi... arriva una giovane coppia. Erano abbracciati stretti. Bisbigliando e ridendo sommessi, prelevano dal distributore un test di gravidanza: «Maybe Baby», 18 franchi. Sospesi nell’attesa. Solo adesso capisco davvero il ritornello della canzone dei Dachs: «Und irgendwänn goht d Sunne uf» («E il sole sorge, prima o poi»).

Un anno dopo, davanti al distributore, la stessa coppia. Sono in tre quando arriva la primavera.

0 di 0 Documenti multimediali
    Altri articoli «gazette»
    Scendere a…
    Aussteigen Schwarzwasser Titel
    Schwarzwasserbrücke - Ciottoli sul pelo dell’acqua, bagni e carne ai ferri

    Convincere i Bernesi ad andare su un fiume che non sia l’Aare non è facile, ma i fiumi Sense e Schwarzwasser ci riescono sempre. La loro profonda gola di arenaria è un posto ideale per trascorrere una giornata estiva con gli amici o la famiglia.

    Di più
    Primo piano
    La folgorante ascesa degli Alpinisti
    Di più
    Vista della finestra
    Fensterblick Giessbach See
    Una cascata come fonte di ispirazione

    Quando il battello di linea BLS parte da Brienz in direzione di «Giessbach See», la vista sulla natura è semplicemente meravigliosa: le cascate del Giessbach non entusiasmano solo escursionisti e turisti, ma sono fonte di ispirazione anche per molti scrittori e compositori.

    Di più
    Viaggi
    Maligna Lake
    «Best of» Canada
    Di più
    Inside
    Una nuova vita per la vecchia stazione

    Dato che la piccola stazione Steinhof di Burgdorf verrà spostata, l’area finora utilizzata non sarà più usata per l’esercizio ferroviario. Qui BLS intende sfruttare tutto il potenziale e, in collaborazione con alcuni prestigiosi partner, sta progettando la costruzione di un moderno complesso edile.

    Di più
    Inside
    Inside Kambly Zug Rosa Angeli 2
    La fata buona sul treno Kambly
    Di più
    Newsletter