Progetti di costruzione

Rumore dei cantieri e altri disagi

Chi non vorrebbe un trasporto pubblico preciso, confortevole e moderno con un orario densissimo e collegamenti rapidi? I requisiti per le imprese di trasporto crescono costantemente perché il modo in cui le persone si muovono cambia. E questa è anche una buona cosa. Per soddisfare le aspettative, però, dobbiamo costantemente rinnovare e potenziare la nostra rete.

I lavori vengono pianificati in modo da realizzare, per quanto possibile, gli interventi molto rumorosi durante il giorno. Inoltre, spesso eseguiamo subito più lavori di costruzione o manutenzione programmati sulla stessa tratta nello stesso periodo. In questo modo il rumore non viene distribuito su diversi mesi ed è possibile impiegare in modo più efficiente macchinari e personale. Anche ai lavoratori del cantiere viene regolarmente spiegato come muoversi in modo meno rumoroso durante la notte, senza essere limitati nel lavoro.

Perché si deve lavorare anche di notte?

In parte, i turni di notte sono necessari perché determinati interventi (es. alle linee di contatto o ai binari) possono essere eseguiti solo in assenza di treni. Il fattore tempo però è decisivo: le grandi macchine da costruzione devono essere prenotate con mesi d’anticipo e possono essere anche molto costose. Maggiore la loro permanenza in cantiere, maggiori risultano i costi complessivi. Per questo, con il lavoro notturno è possibile tenere sotto controllo i costi.

BLS informa per tempo i residenti

I cantieri, in particolare quelli ferroviari, sono estremamente complessi e devono essere ben pianificati. Poiché il trasporto pubblico viaggia al centro delle nostre città e dei nostri paesi, i cantieri condizionano la nostra vita quotidiana. I passaggi a livello vengono bloccati, i treni subiscono deviazioni o sono sostituiti da autobus e noi dobbiamo confrontarci con polvere e rumore. Per permettere a residenti e viaggiatori di organizzarsi al meglio, li informiamo per tempo attraverso canali mirati. Inviamo informazioni con lettere ai residenti, trasmettiamo la notizia a media e autorità locali, inseriamo annunci e siamo attivi nei social media. Con i nostri responsabili di progetto continuiamo ad organizzare anche eventi informativi nei comuni interessati.

 
Newsletter